Il ciclo vitale delle piante

SCIENZE » Il mondo dei viventi

IL REGNO DELLE PIANTE - Il ciclo vitale delle piante

Il ciclo vitale delle piante

Le piante sono esseri viventi perché hanno un ciclo vitale, cioè nascono, si nutrono, crescono, si riproducono e muoiono. La durata di questo ciclo varia da pianta a pianta: per esempio ci sono fiori che appassiscono subito dopo essere fioriti e piante come l'ulivo che possono vivere anche centinaia d'anni.

A seconda della durata del loro ciclo vitale le piante si dividono in annuali, biennali e perenni.

 

Annuali

Si sviluppano, si riproducono e muoiono ogni anno (per esempio il basilico, il pomodoro, i piselli).

 

Biennali

La vita di queste piante dura due anni. La crescita dura un anno, mentre la riproduzione avviene nel secondo (ad es. il cavolo).

 

Perenni

Ogni anno si alternano un periodo vegetativo e uno riproduttivo e vivono parecchi anni (per esempio gli alberi).

1. Nascita

La pianta nasce da un seme che germoglia sottoterra quando trova le condizioni ideali.

2. Crescita

Il germoglio diventa una piantina e appaiono le foglie, con cui le piante riescono ad assorbire l’ossigeno per respirare e la luce per produrre il proprio nutrimento (fotosintesi clorofilliana).

3. Riproduzione

Le piante producono i fiori che con la fecondazione diventano frutti. Al loro interno vi sono i semi. Tramite i semi le piante si riproducono, perché da essi potranno nascere nuove piante.

CONCLUSIONE DEL CICLO VITALE

Qualunque sia la durata di un ciclo vitale, la conclusione coincide con la morte, momento in cui gli organismi lasciano il posto ai nuovi individui più giovani per permettere così alla propria specie di sopravvivere.