Cos'è un planisfero

GEOGRAFIA Dal territorio alla carta > LE CARTE GEOGRAFICHE Il planisfero STUDIO con METODO W Provo e imparo. 1. Disegna il contorno di una mano su un foglio di carta, incollalo su una super cie curva come quella di un'arancia. Come viene deformata la mano? 2. Adesso disegna lo stesso contorno sull'arancia, poi togli la buccia e appiattiscila. Cosa è successo al contorno? 3. Confronta i due risultati con i tuoi compagni. Cos'è un planisfero Il planisfero è la carta geografica che rappresenta su una superficie piana l intera superficie terrestre. una rappresentazione non molto precisa della realtà, perché è molto difficile riprodurre su un foglio una forma sferica come quella della Terra. comunque una carta molto utile, perché permette di avere una visione d'insieme dei continenti e degli oceani che li dividono. Anche i planisferi possono essere fisici o politici e sono caratterizzati dalla presenza del reticolo geografico. Il primo planisfero di cui abbiamo notizia è quello realizzato da Anassimandro del VI secolo a.C. Il planisfero usato ancora oggi è stato realizzato alla fine del 1500 dal geografo tedesco Mercatore (il cui vero nome era Gerard de Kremer): rispetta la forma e le distanze dei continenti, ma non le loro vere dimensioni. Oggi il planisfero che più avvicina le reali proporzioni tra i continenti è quello di Gall-Peters, realizzato nel 1973 e adottato anche dall'Unesco: da questo si nota come Europa e Nord America siano molti più piccoli rispetto a quanto siamo abituati a credere. 112