Buddhismo

CLASSE 5a   Le religioni non cristiane

Buddhismo

Il buddhismo, come l’induismo, ha avuto origine in India. Il fondatore è stato il principe Gautama Siddharta, vissuto nel VI sec. a.C. nel Nord dell’India. Era un giovane proveniente da una ricca famiglia; all’età di 29 anni, curioso di conoscere la vita fuori dalle mura del palazzo dove era cresciuto, uscì e incontrò un vecchio, un malato, un cadavere e un monaco eremita. Questi incontri lo portarono a interrogarsi sul motivo del dolore e della sofferenza. Si racconta che, mentre stava meditando sotto un albero di fico, trovò la risposta ai suoi interrogativi. Da quel momento venne chiamato il Buddha, cioè il Risvegliato, l’Illuminato.

Attraverso l’illuminazione capì che nel mondo c’è solo dolore e la causa di questo è l’attaccamento ai desideri, alla ricchezza, al prestigio. Per vincere tutto ciò e superarlo è necessario seguire otto nobili sentieri che portano a uno stato di pace e tranquillità: il Nirvana.

Il simbolo

Il simbolo del buddhismo è una ruota a otto raggi, che rappresentano il nobile ottuplice sentiero, cioè le otto regole da seguire. Ecco quali sono questi sentieri:

  Retta comprensione

  Retta parola

  Retta vita

  Retta consapevolezza

  Retto pensiero

  Retta azione

  Retto sforzo

  Retta concentrazione


 Asset ID: 6 (rel-gllery-il-mandala20.mp4

Il luogo di culto

I luoghi di culto del buddhismo sono gli stupa, costruzioni nate come sepolcro delle reliquie del Buddha, diffuse soprattutto in India e Giappone; inoltre le pagode, templi diffusi soprattutto in Cina. All’interno di questi luoghi di culto si trovano statue molto grandi del Buddha.

I testi sacri

I libri sacri del buddhismo sono i Tripitaka, che significa «Tre canestri». Il nome deriva dal fatto che anticamente i testi relativi al Buddha e i suoi insegnamenti erano scritti su fogli di palma e trasportati in tre canestri.

Nel buddhismo non si parla di divinità, perché l’attenzione è posta sulla volontà dell’uomo: ognuno ha la propria forza interiore per raggiungere la felicità e la pace. L’autorità massima del buddhismo, il capo religioso, è il Dalai Lama.

ATTIVItà

Segna con una X la risposta giusta:

 Quali sono i libri sacri del buddhismo?

  Veda

  Tripitaka

  Bibbia

 Che cosa significa il nome Buddha?

  L’illuminato

  L’addormentato

  L’addolorato

 Chi è l’autorità massima nel Buddhismo?

  Il papa

  Il Dalai Lama

  Il patriarca

ITALIANO • STORIA • CITTADINANZA E COSTITUZIONE PAG. 120 E 121