Scienza e tecnica

Storia

Le civiltà dei grandi fiumi   Gli Egizi

Scienza e tecnica

Gli Egizi svilupparono importanti conoscenze scientifiche e tecniche per risolvere i problemi della vita di ogni giorno. Approfondirono studi di aritmetica e geometria, utili per ridefinire i confini dei terreni allagati, per misurare e contare le scorte alimentari e i tributi versati dal popolo, per progettare e realizzare i grandi templi. Dai documenti ritrovati sappiamo ad esempio che gli antichi Egizi conoscevano le frazioni e avevano sviluppato un complesso sistema di misurazione di lunghezze, pesi, capacità.

Gli studi di astronomia consentirono agli Egizi di misurare il tempo e prevedere l’inizio della piena del Nilo, che avveniva tra il 19 e il 21 di luglio. Per questo popolo l’anno iniziava quando la stella Sirio sorgeva nel cielo esattamente nello stesso momento del Sole, annunciando il periodo dell’inondazione.

Misero a punto un calendario tra i più perfetti dell’antichità: divisero l’anno in 12 mesi di 30 giorni e aggiunsero 5 giorni consacrati agli dei; in tutto 365 giorni. L’anno, come già sai, venne diviso in 3 stagioni legate al ritmo delle piene del Nilo.

Nel campo della medicina gli Egizi erano più esperti rispetto agli altri popoli del mondo antico. Riuscivano a riconoscere moltissime malattie e a prevederne l’evoluzione in maniera molto precisa. Divennero profondi conoscitori del corpo umano poiché praticavano la mummificazione.

Svilupparono grandi conoscenze nel campo della chirurgia.

Capisco e studio
Sintetizzo ed espongo

Colora con colori diversi le sequenze che affrontano i seguenti argomenti e sintetizza brevemente il contenuto di ciascuna. Poi esponi a voce.

  •  Per quali scopi gli Egizi studiavano la matematica e la geometria?
  •  Quali risultati ottennero studiando l’astronomia?
  •  Quali conoscenze svilupparono nel campo della medicina?