Pagina 139

Il testo poetico   La musicalità della poesia

La rima

Si ottiene una rima quando le parole poste alla fine dei versi hanno un suono finale uguale tra loro.

Esistono diversi tipi di rima: la rima baciata, la rima alternata e la rima incrociata.

Rima baciata

Il verso rima con quello seguente, secondo lo schema AABB.


La fantasia è come i bambini A

trova ovunque trampolini A

per saltare a piedi pari B

nei suoi mondi straordinari. B

N. Cinquetti

Rima alternata

Il primo verso rima con il terzo, il secondo con il quarto e così via, secondo lo schema ABAB.


Ti fermi e rimani A

ti siedi e mi vedi. B

Calmatevi mani A

fermatevi piedi. B

M. Cecchi, B. Tognolini, Filastrocche e canzoni della Melevisione, Edizioni RAI ERI

Rima incrociata

Il primo verso rima con il quarto, e il secondo con il terzo, seguendo lo schema ABBA.


È bello lavorare A

nel buio di una stanza B

con la testa in vacanza B

lungo un azzurro mare. A

S. Penna, Poesie, Garzanti

Scrivi tu

 Nella seguente poesia mancano alcune parole: inseriscile tu, facendo in modo che rimino con le finali evidenziate.

Rime, rime, rime volanti,

rime di stelle   .

Rime, rime in mongolfiera,

rime, rime fino a   .

Rime, rime nel cielo stellato,

rime di lucciole nel   .

Rime, rime in quantità,

rime di gran qualità.

Una rima con l’accento,

una rima portata dal   .

Una rima fina fina,

viene fuori da una mina.

Una mina esplosiva,

una rima giuliva.

A. Mari, Incontro con la poesia, Piccoli