Mappa del testo narrativo

Il testo narrativo

Il testo narrativo

Il testo narrativo è un testo che racconta una storia. Le storie si distinguono in:

Realistiche o verosimili

cioè realmente accadute o che potrebbero accadere nella realtà: storie con luoghi, personaggi e fatti verosimili.

Fantastiche

cioè impossibili nella realtà: storie con luoghi, personaggi e fatti inverosimili e straordinari.

Quali elementi lo caratterizzano?

 Il tempo (Quando?)

Può essere ben definito, oppure imprecisato.

 Il luogo (Dove?)

È l’ambiente in cui si svolge la storia e può essere realistico o fantastico.

 I personaggi (Chi?)

Possono essere uno o più protagonisti e i personaggi secondari che agiscono nella storia.

 I fatti (Che cosa accade?)

È ciò che accade ed è vissuto dai personaggi.

Da chi è scritto?

L’autore è la persona che scrive la storia e sceglie se raccontarla attraverso:

un narratore esterno al racconto, che narra la vicenda in terza persona.

un narratore interno al racconto, cioè un personaggio che narra la vicenda in prima persona.

Caratteristiche della narrazione

Ogni racconto è scritto seguendo una struttura costituita da tre parti:

 Inizio: si presentano i personaggi, il tempo, il luogo da cui comincia la storia;

 Sviluppo: si narrano i fatti che intervengono a modificare la situazione iniziale e si racconta lo svolgimento della storia;

 Conclusione: è la parte finale della vicenda narrata.

Ogni racconto può essere suddiviso in sequenze.

 Ogni sequenza rappresenta un momento della storia.

 Il passaggio da una sequenza all’altra si può riconoscere perché avvengono uno o più cambiamenti di tempo, di luogo, di personaggi o di situazioni.

Ordine della narrazione

L’autore può scegliere l’ordine della narrazione per raccontare la storia:

La fabula è la storia narrata seguendo la successione dei fatti in ordine cronologico, cioè uno dopo l’altro, così come sono accaduti.

L’intreccio è il racconto dei fatti così come ci viene proposto dall’autore, che può scegliere di non rispettare l’ordine cronologico, utilizzando particolari tecniche.

 Il flashback è come “un salto all'indietro”, per raccontare qualcosa che è successo prima rispetto ai fatti che si stanno narrando.

Vai alle attività…

Laboratorio di scrittura da pag. 26 a pag. 39